29/04/2017 ore 21:15
Ingresso Gratuito
Nuovo Cinema Teatro Italia

Note di passaggio – Trio Kanon

TRIO KANON
Lena Yokoyama – violino / Alessandro Copia – violoncello / Diego Maccagnola – pianoforte

Musiche di Brahms, Dvoràk

Ensemble giovane e dal ricchissimo curriculum, negli ultimi anni ha raccolto consensi e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale; nato nel 2012 dall’amicizia di tre musicisti che hanno deciso di condividere la loro passione per la musica da camera studiando sotto la guida del rinomato Trio di Parma, è risultato vincitore del Primo Premio al Concorso “Giulio Rospigliosi”, al XXII International Brahms Competition di Poertschach (in Austria) e al Schoenfeld International String Competition di Harbin (in Cina).
Dal 2014 il Trio è stato ammesso
ai corsi tenuti da Alexander Lonquich presso l’Accademia Chigiana di
Siena
e dall’anno successivo ha iniziato a collezionare esperienze importanti presso istituzioni prestigiose: invitato come “gruppo in residence” a Snape Maltings (Gran Bretagna) per il prestigioso Festival “Aldeburgh Music 2015”, ha quindi vinto il “Chamber Music Award” come miglior gruppo da
camera presso l’Internationale Sommer Akademie Prag-Wien-Budapest,
riconoscimento patrocinato dall’Haydn Institute di Vienna
.
Il Trio si è esibito in numerosi concerti presso il Teatro La Fenice di Venezia, gli Studi Rai di Trieste, l’Auditorium W. Walton di Ischia, Palazzo Ducale e Palazzo Te a Mantova e all’estero in
Inghilterra, Croazia, Austria, Norvegia, Cina e Stati Uniti; ha inciso per la rivista “Amadeus” un cd con musiche di Beethoven.

Il programma del concerto solierese propone due capolavori del camerismo tardo-romantico, scritti a distanza di dieci anni uno dall’altro: nella prima parte verrà proposto lo splendido Secondo Trio op.87 di
Brahms, lavoro che per essenzialità del materiale musicale utilizzato e per concentrazione espressiva rientra a buon diritto all’interno della produzione pienamente matura del compositore. 
Di carattere invece decisamente più popolare è il brano al quale è dedicata la seconda parte del concerto, il Trio n.4 di Dvořák, noto con il titolo di Dumky; in luogo dei tradizionali quattro movimenti, l’architettura della
composizione vede infatti una successione di sei
dumka, sorta di ballata di carattere malinconico ed elegiaco appartenente alla tradizione musicale slava. Con questo lavoro, Dvořák crea non solo una tra le
pagine più ispirate e amate del repertorio cameristico di fine Ottocento, ma realizza un’opera di sublimazione dell’elemento popolare in forma d’arte seconda solo, forse, alle sue
Danze Slave.

INGRESSO GRATUITO

Associazione Amici della Musica di Modena

per informazioni: tel 3296336877;

www.amicidellamusicamodena.it,
info@amicidellamusicamodena.it

 

 

Prossimamente

Al via la XIII edizione della manifestazione, che prevede a Soliera tre serate di letteratura e musica.
il programma completo sul sito www.festadelracconto.it

Festa del Racconto 2018. Raccontare il corpo

Dal 23 al 27 maggio 2018 torna a Soliera, Carpi, Campogalliano e Novi di Modena la Festa del Racconto.

La XIII edizione della manifestazione, realizzata grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e organizzata dalla Biblioteca Multimediale “A. Loria” in collaborazione con la Fondazione Campori e gli istituti culturali e gli assessorati alla Cultura dei comuni dell’Unione Terre d’Argine col patrocinio della Regione Emilia-Romagna, avrà come tema il corpo, inteso nella sua complessa composizione di materia, pensiero e identità, prendendo in considerazione, oltre alla fisicità, dunque, anche la psiche, l’io collettivo e individuale, il processo di costruzione dell’identità. Anche il genere racconto sarà protagonista della Festa con alcuni momenti dedicati specificatamente a questa forma letteraria, che sembra aver suscitato un nuovo interesse da parte di critici e scrittori anche nel nostro paese.

La manifestazione ha in programma 60 eventi – di cui 16 per ragazzi – che vedranno protagonisti oltre 70 tra scrittori, giornalisti, critici, illustratori, scienziati, attori e musicisti di fama internazionale.

Anche quest’anno la Festa inizia da Soliera. A dare il via alla manifestazione, mercoledì 23 maggio alle ore 21 al Nuovo Cinema Teatro Italia sarà Gad Lerner che, dialogando con Massimiliano Panarari, discuterà del mondo del lavoro italiano, tra protesta pubblica e solitudini private, a partire dalla storia di Concetta, la donna che si diede fuoco all’Inps di Torino.

La sera successiva, giovedì 24 maggio, l’illustratore Alessandro Baronciani terrà, presso la Biblioteca Campori, un reading spettacolo ispirato alla sua celebre graphic novel Le ragazze nello Studio di Munari, mentre alle ore 22.30 il palco del Nuovo Cinema Teatro Italia sarà solcato dal duo svedese Kristal & Jonny Boy, per un concerto a cavallo tra canzoni pop, teatro e danza contemporanea.

Il programma 2017/2018 delle gite alla scoperta di città, monumenti, musei e mostre.

Andar per mostre, castelli e… altro

Il programma 2017/2018 delle gite alla scoperta di città, monumenti, musei e mostre.

La Fondazione Campori, ha intrapreso il percorso di accreditamento per poter accogliere giovani volontari aderenti al Servizio Civile Volontario.

Servizio Civile: per gli altri, per te.

La Fondazione Campori è ente accreditato per poter accogliere giovani volontari aderenti al Servizio Civile Volontario. Recentemente ha visto approvato il suo progetto per l’anno 2017, dal titolo “Soliera fa cultura: i giovani protagonisti dell’animazione culturale solierese” Di seguito alcune informazioni generiche inerenti il Servizio Civile, per info sul bando del 2017 e per presentare la [...]